home page home page home page home page
area clinica contributi degli esperti consulenza psicologica risorse di psicologia area riservata chi siamo

 

 
 

 

   

Titolo: - La narrazione psicoterapeutica. Invenzione, persuasione e tecniche retoriche in terapia familiare

 

Autore: - Gianmarco Manfrida

 

 

Anno di pubblicazione: 2006

 

Pagine: - 144 pagine

 

Casa Editrice: -  

FRANCO ANGELI  

 

 

Prezzo:   euro 14,50

.

Che cos'è che rende una storia interessante, convincente e soprattutto terapeutica? Se la teoria costruttivista ha oggi conquistato i terapeuti familiari post-moderni, essa non è riuscita a fornire loro tecniche e strumenti di intervento sotto forma di indicazioni specifiche per la costruzione di storie capaci di cambiare la gente: anzi, in certi casi il terapeuta è stato retrocesso ad elemento catalizzatore piuttosto che provocatore di cambiamento. Questo libro affronta il problema di restituirgli invece responsabilità e dignità di soggetto attore, paragonandolo a un interprete musicale che deve creare un'esecuzione intellettualmente ed emotivamente stimolante per il pubblico.

Il modello teorico di riferimento diviene il costruzionismo sociale; quello tecnico l'arte dell'argomentazione, cioè la retorica classica, di cui vengono forniti elementi ed esempi di applicazione moderna; si aggiungono infine particolare interesse e considerazione per la persona del terapeuta e per i colpi di scena come mezzi per provocare un coinvolgimento emotivo necessario per il cambiamento.

Attraverso numerosi riferimenti teorici e culturali, l'utilizzazione commentata di brani di terapie, uno stile volutamente e brillantemente "retorico" e il ricorso a spunti e riflessioni sorprendenti anche per il lettore, l'autore cerca di presentare non solo la teoria, ma anche l'emozione della terapia, che resta oggi l'ultima affascinante magia del mondo moderno, fondata com'è sull'uso del linguaggio e delle caratteristiche personali del terapeuta.

Gianmarco Manfrida , psichiatra e psicologo, Terapeuta relazionale, didatta del Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale di Roma, direttore del Centro di Studi e di Applicazione della Psicologia Relazionale di Prato, insegna Terapia Relazionale Sistemica presso le Scuole di Specializzazione in Psicologia Clinica delle Università di Siena e di Firenze. È stato ordinario della Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale e della American Family Therapy Academy. Lavora come psichiatra nei servizi pubblici della Azienda Sanitaria di Firenze. Ha curato l'edizione del libro Psicopatologia e modelli psicoterapeutici: la prospettiva relazionale (Milano, 1994) ed è autore di numerosi articoli pubblicati in Italia e all'estero.

Approccio narrativo e cambiamento

(Per iniziare in tema: una metafora per il terapeuta narratore; Dal comportamentismo al costruttivismo al costruzionismo: nel labirinto delle teorie; La costruzione della realtà: che cosa vuol dire?)

Storie vecchie e nuove, più o meno belle

(La costruzione di una storia: realtà e plausibilità, con critica ad un caso di Sigmund Freud; Diversi modi di raccontare storie: le storie sistemiche controparadossali del gruppo di M. Selvini Palazzoli, quelle costruttiviste di M. White, quelle teatrali di S. Minuchin)

Trama e struttura narrativa: come si costruisce una storia interessante

(Il copyright: racconto della famiglia o invenzione del terapeuta?; Contenuto e struttura delle storie: Propp, Lodge, Eco; terapie junghiane, psicodinamiche e relazionali; Il problema della coerenza interna ed esterna della storia terapeutica; Sviluppo di una trama coerente: un esempio attraverso una successione di interventi conclusivi di sedute della stessa terapia)

Terapia ed interpretazione

(Terapia, pedagogia e musica: il testo/partitura e la sua riproduzione; Ferruccio Busoni, Alfred Cortot e la personalità dell'interprete)

Arte retorica e terapia

(Storia della retorica, l'arte dell'argomentazione; Retorica e scienza: modello scientifico metodologico, modello contrometodologico, modello retorico; Modello retorico e psicoterapia: dal rapporto duale (terapeuta-paziente/famiglia/società...) a quello triadico (terapeuta-cliente- comunità di interlocutori competenti); Un esempio clinico: cravatte, caviglie e terapia di coppia)

Costruzione delle storie terapeutiche: tecniche e strumenti

(Trame alternative e logica aristotelica: decostruzione e ricostruzione del copione familiare attraverso sillogismi ed entimemi; Un esercizio di critica retorica; I topoi retorici come argomenti socialmente e culturalmente accettati)

Terapia, retorica ed emozioni

(Il terapeuta "actor veritatis" tra Diderot e Cicerone: effetti retorici ed attivazione emotiva; Potere e rischi della retorica, etica e responsabilità del terapeuta)

Tecniche retoriche in terapia relazionale

(La regola del gioco; Una scelta di argomentazioni retoriche, con esempi; Tecniche di convinzione occulta degli ascoltatori: i segreti di Cicerone)

Tre sedute di terapia, con intermezzi

(Il primo incontro: disgrazie, delusioni e speranze; Il secondo incontro: ancor più storie e sventure individuali e familiari; Incontro con l'inviante psichiatra: commenti del supervisore sulla terapia a questi e al terapeuta; Il terzo incontro: una inattesa storia d'amore prima e dopo tante sventure)

Il diritto di fare terapia: come si conquista, come si conserva

(Significato e peso della responsabilità terapeutica: tra costruzionismo sociale ed etica kantiana; Il diritto di suonare in pubblico; Usignoli meccanici e terapeuti canterini).



 

 

ACQUISTA DIRETTAMENTE DALLA CASA EDITRICE

 

-  EDIZIONI FRANCO ANGELI  -

www.francoangeli.it

redazioni@francoangeli.it

 

 

REDAZIONE DI MILANO
Viale Monza 106, 20127 Milano
tel.  02 2837141 (r.a.) -    fax 02 26144793

__________________________________________________

 

 

 

*******             *******

 

area clinica contributi degli esperti consulenza psicologica risorse di psicologia area riservata chi siamo
  © Psicologia Italia 2004 - Tutti i diritti relativi a grafica e contenuti sono riservati.