home page home page home page home page
area clinica contributi degli esperti consulenza psicologica risorse di psicologia area riservata chi siamo

 

 

 

 

   

Titolo: -La cognizione del valore. Una teoria cognitiva dei meccanismi e processi valutativi

 

Autore: -

Maria Miceli , Cristiano Castelfranchi

 

Contributi: ---

 

Anno di pubblicazione: 1992

 

Pagine: - 320 pagine

 

Casa Editrice: -  

FRANCO ANGELI  

 

Prezzo:   euro 19,63

L'obiettivo principale del libro è fornire un'analisi cognitiva di valutazioni e valori, in quanto specifici e basici oggetti mentali, distinti dalle reazioni e dagli orientamenti affettivi.

La tesi di fondo degli autori è che la valutazione rappresenti un ponte tra la parte "calda" (scopi, emozioni) e la parte "fredda" (conoscenze, ragionamenti) della mente. Le valutazioni hanno un ruolo centrale in attività mentali come la scelta o la soluzione dei problemi. Eppure, sia in psicologia cognitiva che in intelligenza artificiale, la valutazione non è stata esplorata direttamente. Anche sul versante sociale, sono poche le aree in cui riceve attenzione specifica.

Eppure il suo ruolo, assieme a quello dei valori, è di grande rilievo. Basti pensare all'immagine - insieme delle valutazioni che un individuo riceve dagli altri - e al suo ruolo nella interazione e nelle emozioni sociali.

 

 

Indice:

• Introduzione

• La comparsa del "valore" nel mondo
* Gli scopi
* Pianificazione e soluzione di problemi
* Bilancio scopistico (scelta)
* Tipi di scopi e processamento degli scopi
* Le conoscenze
* Regole di inferenza e loro conoscenza

• Cos'è una valutazione
* La nostra definizione
* Spiegazioni e valutazioni
* Generalità del POTEST e sue sottoarticolazioni
* Restrizioni del POTEST
* Sottoarticolazioni del POTEST
* Catene di POTEST e rapporti tra le basi del POTEST
* La regola di generazione di scopi
* Versione "forte" della regola di
* generazione di scopi
* Precisazioni formali
* La paternità degli scopi
* Adozione
* Confronti di potere
* Valutazioni epistemiche

• Tipi di valutazione
* Valutazioni positive e negative
* Due tipi di valutazioni negative
* Valutazioni negative e regola di generazione di scopi
* Gradabilità della positività/negatività
* Valutazioni multiple e paternità degli scopi
* Valutazioni su poteri e valutazioni su scopi
* Valutazione di scopi come doppia valutazione
* Valutazione di scopi come valutazione di poteri

• Strutture e processi di valutazione
* L'organizzazione delle conoscenze valutative
* Organizzazione gerarchica



* Conoscenze valutative attorno alla
* stessa entità
* Organizzazione teleonomica
* Gerarchie di scopi e valutazioni
* Rapporti comparativi
* Punti di vista
* Oggetti valutativi complessi
* Valutazioni strutturate: le qualità di x
* I canoni
* Processi di valutazione
* Valutazione per prova o per prestazione
* Valutazione inferenziale
* Valutazione per classificazione
* Valutazione analogica
* Valutazione canonica
* Valutazione come confronto
* con uno standard
* Il processo di troncamento
* Origini delle sincopi valutative
* Da "i poteri' a "IL POTERE'
* Terminalizzazione degli scopi

• Precorritori evolutivi ed equivalenti funzionari delle valutazioni: risposta affettiva e percezione delle affordances
* Emozione e valutazione
* Appraisal versus valutazione
* Psicologismi o vaghezze dei modelli funzionali
* Sintesi del rapporto emozione-valutazione
* Valutazione e affordance
* Cos'è l'affordance
* Differenza tra valutazione e percezione diretta
* Cosa può essere la "percezione diretta" di un'affordance?
* Emozioni e affordances

• A che serve valutare
* Sistemi con scopi, sistemi con conoscenze soluzioni di problemi
* Sistemi con valutazioni e soluzione di problemi
* Valutazione e scelta
* Bilancio di scopi versus deliberazione
* Valutazioni comparative
* La valutazione globale
* Tipologia delle preferenze
* La scelta basata su valutazioni
* L'importanza delle valutazioni
* Le caratteristiche dello scopo
* Le caratteristiche del potere

• La valutazione come atto comunicativo: linguistica e pragmatica della valutazione
* Il linguaggio della valutazione
* POTEST e qualcos'altro
* Come la valutazione passa nelle frasi e nelle parole
* Valutazione e performativi
* Valutazione lessicale
* Valutazione enciclopedica
* Ma, però
* Meridionali e terroni: rapporto tra assunzioni di fatto e valutazioni nelle frasi
* La valutazione come sovrascopo comunicativo
* A che serve esprimere valutazioni
* Valutazioni e prescrizioni
* Altre funzioni

• Valutazione e azione sociale
* Interazione sociale e valutazione reciproca
* Concorrenza e valutazione reciproca
* Adozione e valutazione reciproca
* Adozione terminale e valutazione
* Immagine e adozione
* Gli scopi dell'immagine
* Immagine strumentale e immagine
* terminale
* Gerarchia
* Autovalutazione
* Autovalutazione e valutazione reciproca
* Autoimmagine
* Lo scopo della autovalutazione oggettiva e quello della buona auto immagine
* Immagine e auto immagine
* Dall'immagine all'auto immagine
* Dall'auto immagine all'immagine

• Cosa sono e a cosa servono i valori
* Valore e concetti imparentati
* Valore e valenza
* Valore e scopo (desiderio, bisogno)
* Valore e standard
* Valore e norma
* Valore e assunzione
* Valore e atteggiamento
* Cos'è un valore?
* Valori e apprezzamenti
* Differenze tra valori e concetti imparentati
* I valori non sono scopi
* I valori non sono norme
* I valori non sono degli standard
* Caratteristiche generali dei valori
* L'importanza psicologica dei valori
* La funzione dei valori
* Funzione sociale
* Funzione cognitiva
* Osservazioni conclusive

• Gli atteggiamenti: per una teoria senza misurazione
* Le definizioni di atteggiamento
* Valutazioni, assunzioni, scopi e atteggiamenti
* Apprezzamenti, tropismi, disposizioni e atteggiamenti
* "Razionalità affettiva" di Heider e sistema di valori
* Valutazioni, atteggiamenti e previsione del comportamento
* Considerazioni finali

• Valutazione applicata e politica della valutazione
* Tornare dagli standard agli scopi
* La valutazione di efficienza
* La valutazione di efficacia
* Il gradimento
* Valutazione di "qualità"
* La valutazione dei programmi
* Funzione, competenza e valutazione
* Artefatti istituzionali
* La valutazione collettiva come contrattazione tra soggetti politici
* Soggetti politici: interessi, scopi di ruolo
* Spazi per il confronto e la contrattazione
* Valori e disvalori

• Conclusioni

• Bibliografia

• Indice analitico

   


 

 

ACQUISTA DIRETTAMENTE DALLA CASA EDITRICE

 

-  EDIZIONI FRANCO ANGELI  -

www.francoangeli.it

redazioni@francoangeli.it

 

 

REDAZIONE DI MILANO
Viale Monza 106, 20127 Milano
tel.  02 2837141 (r.a.) -    fax 02 26144793

__________________________________________________

 

 

 

*******             *******

 

area clinica contributi degli esperti consulenza psicologica risorse di psicologia area riservata chi siamo
  © Psicologia Italia 2004 - Tutti i diritti relativi a grafica e contenuti sono riservati.